Il progetto di arte del semaforo segnala il successo del supporto tra pari

Un progetto artistico incentrato su una vecchia stazione di semaforo è l'ultimo di una serie di gruppi di supporto e workshop innovativi gestiti dal programma Bromley, Lewisham & Greenwich Mind Peer Support a Lewisham.

Il progetto Art in a Box, sviluppato dagli artisti locali Simon Poulter e Sophie Mellor, ha offerto ai partecipanti l'opportunità di esplorare l'affascinante storia di Telegraph Hill utilizzando tecniche creative. L'area prende il nome dalla stazione del semaforo che occupò la sommità della collina dal 1795 al 1823 e che si dice fosse una delle stazioni da cui la notizia della vittoria di Wellington a Waterloo è stata trasmessa a Londra.

Simon e Sophie, che hanno già lavorato con Islington Mind, si sono rivolti a BLG Mind per collaborare e sono stati messi in contatto con Smita Patel, responsabile del programma di supporto tra pari di Lewisham.

Simon ha dichiarato: “Smita è stata brillante e di grande supporto, e dopo averle parlato abbiamo deciso di sviluppare qualcosa che collegasse workshop online e fisici, poiché ci siamo resi conto che le persone si stanno gradualmente riconnettendo con le cose a questo punto della pandemia. Non tutti si sentono sicuri di entrare negli spazi pubblici, per esempio».

Otto membri del gruppo di supporto tra pari si sono uniti al programma di sei settimane, alcuni tramite Zoom e altri di persona presso il Telegraph Hill Community Centre.

Guidati dagli artisti, hanno lavorato su un libro appositamente progettato basato su Telegraph Hill. Le attività hanno incluso la creazione di un messaggio codificato utilizzando le stesse stazioni semaforiche a codici letterali utilizzate; dipingere la vista da Telegraph Hill; e la progettazione di un collage influenzato dall'area.

Il partecipante che ha creato questo pezzo lo ha etichettato: "Già, l'oscurità è dietro di noi e davanti a noi giorni felici sulle spiagge, nella natura e in una luce brillante e brillante".

Oltre a esplorare la loro creatività e ad apprendere nuove abilità, Simon ha affermato che i partecipanti hanno apprezzato "il tempo libero dalle pressioni della vita e uno spazio sicuro e condiviso per la conversazione".

Uno dei partecipanti al corso ha dichiarato: "Sono stato davvero grato per l'opportunità di andare su Zoom e unirmi al gruppo. I materiali artistici che mi sono stati dati sono stati un grande vantaggio e la cartella di lavoro che ho pensato fosse adorabile. Simon e Sophie hanno reso le cose davvero facili con il loro stile aperto e incoraggiante.

“Sento di aver appreso nuove abilità e le mie offerte di collage e colori hanno ricevuto un'ottima accoglienza. Di solito non mi piace trovarmi in una situazione in cui un uomo è in una posizione di autorità, ma Simon è stato così disponibile e ha risposto al gruppo in modo così sensibile che sono stato presto abbastanza rilassato da godermi le sessioni del progetto.

“Sono davvero felice che Smita mi abbia incoraggiato a partecipare. Penso che questo possa essere definito un progetto di successo per me”.

Un altro partecipante ha commentato: “Simon e Sophie sono così amichevoli con cui lavorare. Ti accompagnano passo dopo passo e potresti sederti lì e guardare o dipingere insieme a loro a qualsiasi velocità. Grazie Simon e Sophie per tutto.”

Il progetto è solo uno dei numerosi gruppi di supporto tra pari, forum e workshop gestiti da Supporto alla pari di Lewisham Il manager Smita Patel e il suo team dedicato di volontari, i quali hanno tutti vissuto esperienze di malattie mentali.

Il programma include Gestione dello stress, Consapevolezza e visualizzazione e Vivere con la depressione, oltre a gruppi per giovani, donne e coloro che si identificano come LGBTQ+. Presto dovrebbe essere lanciato anche un nuovo gruppo per la salute delle donne.

"Stiamo già gestendo un gruppo di donne, ma questo nuovo gruppo si occuperà dei problemi di salute delle donne, fisici e mentali", ha affermato Smita.

“Un'area particolare su cui ci concentreremo sono i disturbi emorragici mestruali. I medici generici non tendono a indirizzare le donne ai servizi ginecologici, e invece dicono loro che è proprio come un periodo.

"Vogliamo davvero aiutare le donne a sentirsi più a loro agio riguardo alla loro salute e alla loro capacità di esprimere le loro preoccupazioni ai professionisti".

Smita è profondamente grata ai volontari del servizio, che hanno lavorato duramente per mantenere attivi i gruppi durante i blocchi. 

"Senza di loro niente di tutto questo sarebbe possibile", ha detto. “Si sono davvero fatti avanti. Anche se alcuni di loro erano piuttosto ansiosi di come i gruppi avrebbero funzionato online, lo hanno fatto funzionare e, in molti casi, hanno dovuto sopportare il peso delle ansie della gente per il blocco.

"È stato davvero intenso per loro e sono così orgoglioso di come hanno perseverato".

Ulteriori informazioni

Lewisham Peer Support è disponibile su segnalazione di un professionista a chiunque viva, lavori o sia registrato presso un medico di famiglia a Lewisham e che soffra di problemi di salute mentale. Visitare Supporto alla pari di Lewisham o di scrivere un'e-mail a smita.patel@lewishamwellbeing.org.uk per maggiori informazioni.

Per saperne di più sul lavoro degli artisti Simon e Sophie, visita il loro sito web, Chiudi e Remoto.